Scrub peeling, qual’è la differenza?

Scrub peeling, qual’è la differenza?

Scrub peeling qual’è la differenza? ecco una domanda che molto spesso viene rivolta alle beauty specialist; allora cerchiamo di fare chiarezza!

È giusto capire innanzitutto che uno scrub o un peeling devono essere usati quando si vuole esfoliare la pelle,ovvero quando si vuole rimuovere lo strato più superficiale della pelle dove sono presenti le cellule morte.

Vengono definiti esfolianti non solo scrub e peeling, ma anche guanti di crine, spugne insomma tutto ciò che che crea una leggera graffiatura sulla pelle. In tal modo residui di sebo o sostanze che si depositano sulla pelle, vengono rimossi, lasciando la pelle più luminosa e in salute.

Ecco perchè è consigliato eseguire un’esfoliazione una volta ogni 7-10 giorni.

Detto ciò possiamo possiamo analizzare quando e come utilizzare i diversi tipi di esfolianti.

Lo scrub

Lo scrub può essere in crema o in gel aventi all’interno delle micro sfere,oppure molto spesso si usa il sale dell’Himalaya unito ad oli o creme. Massaggiando lo scrub sulla pelle con movimenti rotatori ,si innesca un’azione meccanica. Di fatto si strofinano sulla pelle le sfere o il sale; così facendo viene raccolto tutto lo sporco e l’eccesso di cellule morte.

Parte di queste sostanze rimosse dalla pelle finiscono sulla superficie di queste sfere ed in parte disperdono nella crema o nel gel dello scrub.

 

Il peeling

Il peeling invece, agisce più in profondità, perché invece di avere un’azione meccanica ,i prodotti utilizzati agiscono chimicamente,penetrando di più nella pelle.

I prodotti sono quindi a base di acidi della frutta,acido glicolico o mandelico.

Ovviamente alcuni di questi essendo molto aggressivi sono di competenza medica, mentre altri,che hanno una percentuale di acido inferiore possono essere usati nei centri benessere e anche comodamente a casa nei trattamenti domiciliari di autocura.

Facebook Comments
Scrub peeling, qual’è la differenza? Soul Wellness

About The Author

Shares